I Gin

QUESTA STORIA NASCE DA UN INCONTRO CASUALE. UN PÒ COME TUTTE LE STORIE, FORSE.

Russ, gallese di nascita e toscano di adozione, e Chiara, italiana con una grande passione per il buon cibo e il buon bere, si ritrovano ad un tavolo a degustare un calice di vino insieme a Serafìco. 

In breve tempo scoprono di avere più cose in comune di quanto pensassero: il territorio dove abitano, i prodotti della terra, le tradizioni e la natura. Oltre ovviamente al cibo di qualità.

In breve tempo le risate e le idee si trasformano in qualcosa di concreto: un nuovo progetto che avrebbe unito le conoscenze e le passioni di Chiara e Russ (entrambi chimici) al grande amore per l’innovazione e la sperimentazione di Serafìco. L’obiettivo principale? Unire le tradizioni profondamente radicate con un moderno tocco tecnologico, per dare vita ad un prodotto di eccellente qualità, realizzato con amore, passione e materie prime del territorio maremmano.

Sono nati così i Gin di Serafìco, perfettamente in sintonia con il resto dell’offerta e con la filosofia di questo luogo.

“Crediamo fermamente nell’affermazione che il cibo e il bere italiani celebrano il genio della natura, e non il genio di chi li ha preparati. Ci basiamo sulla regola d’oro di trasformare il meno possibile i migliori ingredienti. La nostra passione è catturare, con gentilezza, la fragranza delle erbe della Maremma Toscana nei nostri Gin. Utilizziamo un metodo di distillazione a basse temperature che protegge gli aromi più delicati delle botaniche, rispettando la tradizione ma con uno sguardo all’innovazione”.

 

Quando verrete a trovarci non dimenticate di chiedere di mostrarvi l’orto dove vengono coltivate le botaniche con cui vengono preparati i gin! E, ovviamente, fatevi poi preparare uno squisito Gin Tonic da gustare davanti allo splendido paesaggio circostante. Serafìco lo beve senza la scorzetta di limone, ma se proprio volete contraddirlo ve la possiamo aggiungere. A vostro rischio e pericolo però! E anche sulla quantità di Tonic Water state attenti…se troppa, nasconderà il sapore del gin. Poi non dite che non vi avevamo avvisati.